lunedì 11 novembre 2013

Quiche alle cipolle rosse, Philadelphia e pomodorini

Buongiorno e buon lunedì a tutti! Come avete passato il fine settimana? Io rinchiusa in casa (anzi tumulata direi che è il termine che più si addice a quello che ho fatto)grazie alla pioggia torrenziale, al freddo improvviso e al Gio ammalato. Ebbene si, sono stata una fantastica crocerossina, ho cucinato di tutto come se non ci fosse un domani e adesso vi beccate la prima delle ricette di questo fine settimana all'ingrasso!:)

Per questa quiche vi serviranno 

una tortiera per crostate da 22 cm di diametro

per la base:
250 grammi di farina,
40 grammi di olio,
un pizzico di sale
circa un bicchiere d'acqua.

Cominciamo accendendo il forno a 200 gradi. Prendiamo una ciotola e ci mettiamo dentro la farina, il sale, l'olio e poi cominciamo ad impastare aggiungendo a poco a poco l'acqua. E' importante aggiungerla poco alla volta ed impastare bene perché potrebbe non servirvi tutto il bicchiere d'acqua. Quando otterrete un composto liscio e morbido, potete stenderlo con il mattarello e poi metterlo in una teglia per crostate, facendolo aderire bene ai bordi. Bucherelliamo la superficie con i rebbi di una forchetta.

Per il ripieno:
2 cipollone belle grandi e rosse,
1 porro,
1 confezione di formaggio cremoso (175 grammi). Io ho usato il nuovo Philadelphia a ridotto contenuto di lattosio! L'ho scoperto nel banco frigo qualche giorno fa!:)
3 uova bio 
una manciata di pomodorini,
40 grammi di parmigiano grattugiato,
pepe e origano. 



In una pentola capiente mettiamo tutte le cipolle tagliate a listarelle (mentre le tagliate piangerete come matti, approfittatene per scacciare via la depressione mettendo in scena una tragedia tipo "Dio, perché tutte a me", risulterete molto credibili!) con l'olio ed il sale e le lasciamo cuocere per bene, fino a quando non saranno morbide. In una ciotola a parte sbattiamo le 3 uova con un pizzico di sale, il Philadelphia, il parmigiano, il pepe e l'origano. Prendete la teglia con la pasta brisè, versatevi sopra tutte le cipolle stendendole bene, poi versate il composto delle uova assicurandovi che ricopra bene il tutto ed infine tagliate i pomodorini a metà e spingeteli verso il basso della quiche. 

Non vi resta che infornare a 200 gradi per circa 35 minuti (ma controllate spesso perché le uova tendono a far scurire tanto la superficie). Una volta cotta non vi resta che papparvela praticamente tutta, anche perché un morso tira l'altro! Vi dico solo che vi troverete con una quiche a due strati: quello in basso con il sapore dolce delle cipolle rosse, e quello in altro morbido e saporito, con i pomodorini che spezzano  un boccone si ed uno no! La adorerete!:)

4 commenti:

  1. Buongiorno Rebecca!
    mmmmhhhh sembra buonissima! credo proprio che la proporrò a cena sabato sera!
    L'avevo già notata su Instagram! ;-) (danylattecannella)

    Buona giornata!
    Daniela
    lattecannella.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela! grazie per essere passata a trovarmi! Faccio un salto da te molto volentieri!:)
      un bacione

      Elimina
  2. Wow che piatto fantastico!!! Adoro i pomodorini e le cipolle!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Serena! grazie mille! ti mando un bacione!:)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...